In base alla sua caratteristica chimico-fisica l’acqua di Stabio Terme è classificata come sulfurea salsobromoiodica; contiene infatti una rilevante quantità di zolfo, sodio, bromo e iodio. Dalla letteratura medica si conoscono a fondo le azioni biologiche delle acque sulfuree e salsobromoiodiche. In generale le acque termali determinano sia un’azione locale, che un’azione sull’intero organismo.

Gli oligoelementi presenti fanno da catalizzatori e attivano quindi le reazioni chimiche. L’attività dello zolfo delle acque termali di Stabio Terme stimola i processi di difesa immunitaria, il bromo svolge un’azione sedativa, lo iodio un’azione antisettica ed il cloruro di sodio funge da antisettico rigenerativo delle mucose. Un ciclo termale è pertanto consigliato in caso di rinite allergica (non durante la fase acuta). Ma non solo, anche contro i disagi dovuti all’inquinamento atmosferico (polveri fini) la cura termale rappresenta un’ottima risposta. Lo zolfo infatti rivascolarizza la mucosa e favorisce il ricambio cellulare.

Le terapie inalatorie termali rappresentano quindi un ottimo complemento al trattamento medicamentoso di molte affezioni delle vie respiratorie.

Dr. Med. Gianfranco Bolognini
FMH Medicina interna e pneumologia

Risultati dell’analisi chimica delle acque delle sorgenti

Politecnico Federale Svizzero di Zurigo

Parametri sorgenti

CATIONI
Na
Ca
Mg
K
Sr
Totale cationi

ANIONI
HCO3
Cl
SO4
F
Br
NO3
Totale anioni

TOTALE
mineralizzazione

San Pancrazio

mg/l
224.03
20.45
10.53
11.57
0.51
267.09

mg/l
359
147.65
51.77
7.44
0.75
--
566.61

833.7

Bagni

mg/l
271.48
38.79
18.93
12.44
0.60
342.24

mg/i
404
231.84
79.48
5.56
1.21
--
722.09

1064.33